Inverno, amico o nemico della linea?

Condividi

Sfatiamo il mito secondo cui in inverno è inevitabile prendere peso… che dovremo smaltire con sacrificio in vista della prova costume!
Nessuna lite con la bilancia quindi, perché la stagione fredda può essere amica della nostra linea.

Le basse temperature aiutano a mantenere la forma fisica e a rassodare i tessuti: con il freddo infatti i capillari sono “costretti” a una mini-ginnastica attirando il flusso sanguigno in superficie e rassodando il tessuto.

Anche la cellulite con la crioterapia ha vita difficile.
Una prova? Strofinate del ghiaccio, o applicate bendaggi freddi: l’effetto tonico e liftante è immediato anche su seno, collo e decolleté.

Riposare in un ambiente con una temperatura non superiore ai 19° è poi un altro alleato dello stare in forma: un ambiente fresco favorisce infatti la produzione di grasso bruno, quello “buono” e permette di bruciare più calorie durante il giorno.

Anche lasciare il pigiama nel cassetto ha i suoi vantaggi: dormire nudi ci fa produrre meno cortisolo, associato all'aumento di peso. Quando il corpo è troppo al caldo, infatti, produce una maggiore quantità di questo ormone con conseguente incremento dell'appetito.

Alimentazione corretta e movimento restano le regole d’oro anche in inverno: a tavola frutta e verdura di stagione in quantità, anche in zuppe calde e corroboranti. Al mattino presto, niente è meglio di una camminata veloce o una corsa leggera per aiutare il metabolismo a bruciare grassi.